Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

LOGIN

Sei un professionista? REGISTRATI QUI! Password dimenticata?

 

 
RichiediDentalnewsletter :)

Chirurgia Parodontale e Preprotesica

La parodontologia è la disciplina odontoiatrica che si occupa della salute dei tessuti di sostegno degli elementi dentari: in particolar modo del tessuto gengivale, del legamento parodontale e dell'osso alveolare.

La corretta valutazione dello stato parodontale del paziente è l'aspetto principale della disciplina, poichè ad una diagnosi corretta segue una terapia corretta.

La diagnosi viene eseguita attraverso la raccolta di numerosi dati:

-"status parodontale":una serie di lastre endorali (da 16 a 21 per una dentatura completa) ;

-"charting" : mediante l'utilizzo di sonde millimetrate viene registrata la mappatura (a 360° intorno ad ogni dente) di quanto tessuto di sostegno è stato perso, il grado di mobilità dei denti, lo stato di infiammazione gengivale. Tali dati vengono inseriti in un programma al computer che genera una serie di grafici: in tal modo è possibile ottenere una fotografia reale dello stato di salute del parodonto, effettuare una diagnosi corretta, mettere in atto le terapie più idonee e valutare nel tempo i progressi e l'efficacia delle stesse.

Le terapie parodontali prevedono dei trattamenti non chirurgici mediante i quali ci si prefigge lo scopo di asportare il tartaro sottogengivale (principale

responsabile della malattia parodontale) e il tessuto infiammatorio presente all'interno delle tasche parodontali (scaling, root planing e curettage).

Nei casi più compromessi deve poi seguire la terapia chirurgica: esistono svariate tecniche il cui obiettivo comune è quello di ridare al tessuto di sostegno dei denti un'architettura ed una morfologia tali da poter riguadagnare uno stato di salute e quindi poter mantenere in uso l'elemento dentale compromesso.  

In alcuni casi, tecniche di chirurgia parodontale vengono messe in atto anche in assenza di una malattia parodontale: ad esempio nei casi di correzione del sorriso gengivale (gummy smile) a fini estetici.

La chirurgia preprotesica è infine una sottobranca della chirurgia parodontale: comprende tutte le procedure messe in atto nei casi in cui sia necessario modificare i tessuti parodontali  al fine di  ottenere il corretto alloggiamento di una protesi dentale. Ad esempio, qualora la corona di un dente sia completamente distrutta, ma il sostegno parodontale ancora valido, in alcuni casi può essere spostato il livello di gengiva e osso al fine di scoprire una quota di dente sano a cui connettersi per eseguire una corona completa (allungamento di corona clinica).

 
© 2012 Dentalnarco srl - Via Leonardo da Vinci, 40 20090 Trezzano S/N MI - C.F. e P.Iva 04500200961 - Trattamento dati e privacy